nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Covid: in arrivo le nuove misure per limitare i contagi. Oggi l’annuncio di Conte

Covid: in arrivo le nuove misure per limitare i contagi.  Oggi l’annuncio di Conte
Da: vanityfair.it Pubblicato In: Ottobre 18, 2020 Visualizzato: 2

Covid: in arrivo le nuove misure per limitare i contagi. Oggi l’annuncio di Conte

È atteso per la serata di oggi l’annuncio del premier Giuseppe Conte in merito al nuovo Dpcm. Da due giorni si susseguono vertici tra governo, Regioni e Cts per mettere a punto le nuove misure a contenimento dei contagi da Covid-19. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi registrati sono quasi 11mila, con un aumento di 67 ricoveri in più in terapia intensiva.

Il premier Giuseppe Conte vuole escludere un nuovo lockdown nazionale, così come il coprifuoco notturno suggerito da diversi esperti. Resta per ora in vigore il divieto di sostare davanti ai locali pubblici dopo le 21 e si valuta una chiusura di bar e ristorante tra le 22 e 23.

Ad oggi è fissata alle 24, anche se, come abbiamo raccontato ieri, alcune attività hanno trovato il modo di aggirare questa restrizione, riaprendo l’attività poco dopo la mezzanotte perché di fatto il Dpcm in vigore non fornisce indicazioni precise sulla riapertura. Per ora è prevista la chiusura alle 21 per i locali in cui non è prevista la consumazione al tavolo. Chi trasgredisce rischia la chiusura immediata.

Per quanto riguarda i ristoranti, il nuovo decreto potrebbe fissare il limite massimo di sei persone per tavolo e con ogni probabilità saranno intensificati i controlli relativi al rispetto delle misure di distanziamento sociale, così come per l’obbligo di mascherina che resta all’aperto e anche al chiuso, fatta eccezione per quando si è seduti al tavolo.

La scuola resta al centro del dibattito ma il governo continua ad escludere la sospensione dell’attività didattica in presenza. «Io guardo i dati più che l’emotività e i dati dicono che le scuole sono posti più sicuri di altri posti del paese, la Germania non chiude le scuole proprio per questo motivo. Oggi gli studenti campani dove sono? In giro per le strade, i negozi i centri commerciali, ho visto le foto. Non credo siano luoghi più sicuri della scuola», ha commentato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina al 35mo convegno dei Giovani Imprenditori, a seguito della chiusura delle scuole stabilita dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Una misura presa in considerazione in queste ore è quella degli ingressi scaglionati con l’ingresso alle 11 per gli studenti delle scuole superiori. 

In arrivo una stretta anche allo sport. Per ora restano vietati quelli da contatto, come basket e calcetto, svolti a livello amatoriale ma con il nuovo Dpcm la misura riguarderà anche le società dilettantistiche e le associazioni, quindi anche quelle che forniscono attività destinate ai bambini, come le scuole di calcio o mini basket. Non è ancora chiara la decisione finale rispetto a palestre e piscine e se potranno quindi continuare a restare attive.

Infine lo smart working. Il nuovo Decreto prevederà che il 75 per cento dei lavoratori della pubblica amministrazione resti in smart working, non solo per limitare i contatti all’interno degli uffici ma anche (e forse soprattutto) per alleggerire la mole di presenze sui mezzi pubblici.

LEGGI ANCHE

Dpcm, quei bar che chiudono alle 24 e riaprono poco dopo

LEGGI ANCHE

Covid, il vicesindaco ricoverato negli Usa: «Un conto da centomila dollari»

LEGGI ANCHE

Il neonato che strappa la mascherina al medico, la foto virale

SEGUICI