nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Selfie sexy di insegnanti su manifesti giganti: la sfida al revenge porn del Banksy torinese

Selfie sexy di insegnanti su manifesti giganti: la sfida al revenge porn del Banksy torinese
Da: Alla Radio Pubblicato In: Dicembre 02, 2020 Visualizzato: 22

Selfie sexy di insegnanti su manifesti giganti: la sfida al revenge porn del Banksy torinese

L'ultima provocazione che porta la firma di Andrea Villa, autoproclamatosi il Banksy torinese, riguarda il tema del revenge porn.

La scorsa notte al Pilonetto, un quartiere di Torino in cui sorgono diverse scuole, sono stati affissi dei manifesti fake che raffigurano corpi nudi di donne accompagnati dall'hashtag #teachersdosex.

Come riportato da La Stampa, lo street artist, che ha rivendicato la paternità dei manifesti, ha dichiarato: "Ho chiesto a tre insegnanti delle elementari di inviarmi dei loro selfie senza veli, come se dovessero mandarli ai loro fidanzati. Poi li ho stampati ed affissi per strada. I loro corpi sono stati esposti al pubblico, così come nel revenge porn l'intimità viene violata e lasciata al pubblico ludibrio".

La provocazione e l'hashtag utilizzato fanno chiaramente riferimento al recente fatto di cronaca che vede protagonista una maestra d'asilo di Torino: la donna, vittima di revenge porn, era stata anche licenziata.

(Credits photo: lastampa.it)

SEGUICI