nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Coronavirus, il bollettino del 17 dicembre: 18.236 nuovi casi e 683 morti

Coronavirus, il bollettino del 17 dicembre: 18.236 nuovi casi e 683 morti
Da: Lazio Notizie Pubblicato In: Dicembre 17, 2020 Visualizzato: 16

Coronavirus, il bollettino del 17 dicembre: 18.236 nuovi casi e 683 morti

Nel bollettino odierno della Protezione civile sono stati registrati 18.236 nuovi casi di coronavirus, rilevati su 185.320. Continuano a diminuire gli attuali positivi del Paese, che oggi si attestano a 635.343. Il calo è dovuto in gran parte all'elevato numero di guariti, ben 27.913 rispetto a ieri, ma anche ai decessi, che continuano a mantenersi molto alti. Sono 683 in più le vittime correlate al coronavirus rispetto al bollettino di ieri. Diminuiscono anche gli ospedalizzati a livello nazionale e lo dimostrano i 541 posti liberi in più negli ospedali rispetto al bollettino di ieri e i 71 ricoverati in meno nelle terapie intensive del Paese.

Il Lazio, dopo alcuni giorni di saldo negativo, oggi segna un incremento di 6 ricoverati nelle terapie intensive della regione, mentre il Veneto ha registrato un aumento di 5 pazienti nei letti di terapia intensiva. In crescita anche le occupazioni in Friuli Venezia Giulia (+3) e in Valle d'Aosta (+1). La Lombardia continua lo svuotamento delle sue terapie intensive e rispetto al bollettino di ieri si registra un saldo negativo di 18 posti letto occupati. Sulla scia della Lombardia c'è il Piemonte, che invece ha segnalato -17 ricoverati nei reparti destinati ai malati covid più gravi. Le altre regioni segnalano un decremento più contenuto rispetto al Piemonte e alla Lombardia, tranne Molise e Umbria che non segnalano alcuna variazione rispetto al bollettino diramato ieri. In Emilia romagna, a fronte di un lieve calo dei ricoverati nelle terapie intensive, si registra un incremento significativo nel saldo dei ricoveri, che oggi sono aumentati di 28 unità rispetto al bollettino precedente. Crescono anche i posti letto occupati in Sardegna (+8) e in Valle d'Aosta e in Veneto (+3). Hanno un segno negativo davanti tutte le altre regioni nelle caselle assegnate ai ricoverati nei reparti Covid. Il saldo della Lombardia ha segnato un decremento di -153 ricoverati rispetto ai dati riportati ieri e il Piemonte di 101. Anche tutte le altre ragioni segnano un saldo negativo degli ospedalizzati Covid, compreso tra i -57 della Sicilia e i -3 della Basilicata.

Nel bollettino di oggi, nessuna regione indica più di 100 decessi riconducibili al coronavirus. Il Veneto ha inserito in tabella 92 decessi, il Piemonte 80 e la Lombardia 68. La Toscana ha rilevato un aumento di 63 decessi rispetto al bollettino di ieri, il Lazio 57, la Campania 48 e la Puglia 43. Tutte le regioni hanno indicato almeno due decessi quest'oggi.

SEGUICI