nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Quel sogno americano del volo "supersonico"

Quel sogno americano del volo
Da: Lazio Notizie Pubblicato In: Dicembre 20, 2020 Visualizzato: 20

Quel sogno americano del volo "supersonico"

Il 17 dicembre il Dipartimento dei Trasporti dello Stato americano del Kansas (Kdot) ha annunciato una collaborazione con l’Amministrazione Federale dell’Aviazione (Faa) con la creazione di uno spazio aereo supersonico dedicato alla ricerca sul volo oltre la velocità del suono. Lo spazio aereo, formato da un tunnel lungo ben 770 miglia nautiche (1426 km) ad un’altitudine minima di 39.000 piedi (11,8 km), copre quasi l’intera lunghezza del Kansas. Si trova in una zona poco trafficata e permetterà una facile gestione dello spazio aereo circostante. Il controllo traffico aereo di Kansas City, che amministra il traffico aereo in quella zona ha annunciato che ci saranno delle procedure specifiche per entrare ed operare nel tunnel e che altri voli saranno a distanza di sicurezza da qualsiasi volo sperimentale. Questo spazio permetterà il volo supersonico sostenuto a Mach 3 (3 volte la velocità del suono) ed è in prossimità di molti aeroporti attrezzati per qualsiasi evenienza.

La scelta del Kansas non è stata una grande sorpresa. Il Kansas è sempre stato un protagonista dell’aviazione americana con la presenza di aziende storiche come Cessna (Textron), Bombardier, Learjet e Garmin, per menzionarne alcune.

Quest’anno marca il 73mo anniversario del superamento della barriera del suono da parte di Chuck Yaeger e con questo corridoio supersonico il Kansas avrà un ruolo unico nella nuova generazione di trasporti supersonici” ha dichiarato il Senatore del Kansas Jerry Moran.

Il volo supersonico è severamente vietato sopra gli Usa, con l’eccezione di operazioni militari, rendendo qualsiasi prova di volo per un aereo civile molto difficile. Le aziende che si preparano a questo mercato sono molte, tra cui le famose Boom ed Aerion.

Per procedere in questo mercato grandi risorse sono destinate alla ricerca sul volo supersonico silenzioso e le emissioni. È un argomento che coinvolge privati e governativi come la Nasa. Le caratteristiche dei veivoli e l’analisi sul rumore emesso dai jet supersonici sarà analizzato dall’Istituto Nazionale per la Ricerca sull’Aviazione (Niar) presso l’Università Statale di Wichita (Wsu), una delle città più importanti e storiche per l’aviazione statunitense.

Il corridoio può essere considerato una prova generale per voli supersonici civili nel futuro. C’è bisogno di legislazione e procedure speciali che potrebbero essere provate e migliorate proprio con questo piccolo spazio aereo. Bisogna proprio dirlo, considerando la lenta evoluzione della ricerca aeronautica, l’aviazione supersonica sembra proprio aver preso “nuove velocità”.

SEGUICI