nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Grave lutto per Peter Gomez: il Covid si porta via suo padre

Grave lutto per Peter Gomez: il Covid si porta via suo padre
Da: Lazio Notizie Pubblicato In: Gennaio 02, 2021 Visualizzato: 13

Grave lutto per Peter Gomez: il Covid si porta via suo padre

Grave lutto per Peter Gomez. Poche ore fa è morto suo padre, Filippo Gomez Homen, a causa delle complicazioni derivanti dall'infezione di coronavirus. Aveva 85 anni e da due giorni si trovava ricoverato a causa della malattia. A darne l'annuncio è stato lo stesso co-fondatore de Il Fatto Quotidiano con un tweet.

"Oggi è morto mio padre, Filippo Gomez Homen, manager pubblicitario e pittore. Lascia in me e in mia sorella Francesca un vuoto incolmabile. In due giorni il Covid se lo è portato via. Ciao papà saluta la mamma!", ha scritto Peter Gomez sul suo profilo Twitter. L'uomo è stato una figura di rilievo nell'ambiente del marketing e ha ricoperto per lunghi anni anche ruoli importanti negli Stati Uniti. È stato anche un ottimo giocatore di golf e si è sempre cimentato in nuove avventure, spunto dalo spirito di curiosità. Solo due mesi fa, Filippo Gomez Homez aveva perso la moglie Fabricia Fossati, compagna di una vita. L'infezione da coronavirus ha colpito duro sul padre di Peter Gomez, che è spirato in appena due giorni, a dimostrazione di quanto sia imprevedibile la malattia generata da questo coronavirus.

Tutti i colleghi della redazione de Il Fatto Quotidiano ma anche i vertici della società di editoria e i giornalisti si sono stretti in un abbraccio al il co-fondatore della testata in un momento così difficile ma, soprattutto, inatteso per le modalità con le quali è arrivato. La tragedia di Peter Gomez è quella di migliaia di altre famiglie, che dall'inizio di questa emergenza hanno visto morire amici ed affetti più cari. Il dolore più forte, lo strazio insanabile causato dall'epidemia di coronavirus, è non poter dare un ultimo saluto alle persone che se ne vanno, costrette a restare isolate anche negli ultimi momenti della loro vita. È la sofferenza maggiore che viene raccontata da chi ha subito un lutto da marzo a oggi, quasi un anno durante il quale il solo coronavirus ha causato più di 70mila decessi solo nel nostro Paese. E sembra che l'incubo sia ancora lontano da finire.

SEGUICI