nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

Facebook, sulle pagine scomparirà il “Mi piace”: al suo posto arriverà il tasto “Segui”

Facebook, sulle pagine scomparirà il “Mi piace”: al suo posto arriverà il tasto “Segui”
Da: Alla Radio Pubblicato In: Gennaio 07, 2021 Visualizzato: 8

Facebook, sulle pagine scomparirà il “Mi piace”: al suo posto arriverà il tasto “Segui”

Facebook ha annunciato che sulle pagine cambieranno alcune cose. Questi sono strumenti molto utili, sia per gli artisti che per le aziende che in questo modo riescono a conquistare e coinvolgere i fan e i consumatori che iniziano a seguirle sul noto social semplicemente cliccando sul “mi piace”.

Ebbene, questo tasto a breve scomparirà: al suo posto arriverà il pulsante “Segui”, lo stesso che viene già usato su altri social. Il nuovo design di Facebook intende puntare, infatti, più sui followers che sul concetto del “mi piace”, così da poter offrire ai gestori delle pagine una misurazione più diretta e reale della loro fanbase.

Le cose cambieranno perché il contatore dei followers consentirà dei poter vedere quante persone visualizzano gli aggiornamenti della pagina. C’è poi un’altra novità in arrivo: i gestori e i proprietari delle pagine potranno utilizzare un feed per partecipare a conversazioni con i loro fan. I followers potranno così porre domande, ad esempio a un’artista o a un personaggio politico, su determinati argomenti dei quali i proprietari delle pagine sono a conoscenza. Gli utenti potranno poi seguire le pagine direttamente dai commenti, cliccando sul tasto “Follow” alla destra del nome della persona in questione.

La sicurezza verrà inoltre rafforzata: Facebook annuncia che il badge delle pagine certificate sarà più visibile e i commenti che arriveranno dai gestori delle stesse saranno mostrati in alto. Il colosso americano, inoltre, assicura che verranno rafforzate anche le funzionalità di sicurezza per reprimere l’incitamento all’odio e alla violenza, così come la condivisione di contenuti offensivi o sessuali, lo spam e il furto d’identità.

SEGUICI