nfo@italiaradio.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545

"Troppi contagi tra i giovani": pub inglese vieta l'ingresso a chi ha meno di 25 anni

Da: Alla Radio Pubblicato In: Settembre 14, 2020 Visualizzato: 10

"Troppi contagi tra i giovani": pub inglese vieta l'ingresso a chi ha meno di 25 anni

Nel Regno Unito i dati sull'andamento dell'epidemia da coronavirus hanno evidenziato un aumento dei contagi tra i giovanissimi. Per questo motivo lo Sherbern-in-Elmet, un pub del North Yorkshire, ha preso la controversa decisione di vietare l'ingresso ai clienti di età inferiore ai 25 anni.

In un post pubblicato su Facebook (e poi subito cancellato per le violente reazioni scatenate), la proprietaria del pub spiegava di aver "riflettuto con molta attenzione" e che l'intento della direzione era quello di "cercare di garantire la sicurezza della comunità, dei clienti e del personale in questi tempi difficili".

Poi, immaginando di ricevere qualche critica, la donna aveva aggiunto: «Preferiremmo avere un ambiente sicuro piuttosto che un luogo che è in bilico sul rischio di chiusura. Stiamo agendo con le migliori intenzioni nei confronti di tutti in questo momento, abbiamo clienti fantastici e educati anche in quella fascia d’eta, ma al momento non possiamo correre il rischio».

La decisione, però, ha sollevato un tale polverone che la donna è stata costretta a rimuovere il post dopo aver ricevuto insulti e persino minacce di morte. Tuttavia, intervistata dal quotidiano The Independent, ha ribadito che la loro unica intenzione è quella di tenere le persone al sicuro.

A rendere ancora più aspra la polemica è il fatto che la decisione del pub coincide con le accuse al governo britannico di aver usato i giovani come “capro espiatorio” per la diffusione della virus nel Paese.

(Credits photo: Getty)

SEGUICI