Csm, Berlusconi: "Sono perseguitato, è 25 anni che denuncio"

Csm, Berlusconi: "Sono perseguitato, è 25 anni che denuncio"

Il leader di FI: "Non siamo Paese democratico, ora italiani ne prendono atto"

POLITICA (Milano). "L'Italia non è stata e non è ancora una vera democrazia. La magistratura non è un potere dello Stato, un potere dello Stato avviene quando i cittadini eleggono i candidati. La magistratura è un ordine dello Stato, cui si partecipa solo superando un concorso. Quando questo ordine si sovrappone ai poteri dello Stato, questo Stato non è più democratico". Così Silvio Berlusconi, a margine della presentazione del libro di Arrigo Sacchi. "Negli ultimi 25 anni, con i miei 88 processi, ho subìto questa situazione. Credo che oggi tutti i partiti e tutti gli italiani debbano prendere atto che la situazione è quella che avevo denunciato continuativamente durante questa persecuzione giudiziaria che ho dovuto subire". (Simone Vazzana/alanews)