Vittorio Sgarbi

Primo dei due figli dei farmacisti Giuseppe Sgarbi (1921-2018) e Rina Cavallini (1926-2015) (sorella del critico letterario Bruno Cavallini), il suo nome di battesimo è Vittorio Umberto Antonio Maria; è inoltre fratello di Elisabetta Sgarbi Dopo essersi diplomato con votazione 58/60 presso il Liceo Classico "Ludovico Ariosto" di Ferrara, si è laureato con 110/110 e lode in Filosofia presso l'Università degli Studi di Bologna, dove ha poi conseguito il perfezionamento in Storia dell'Arte. È successivamente diventato ispettore della Soprintendenza ai beni storici e artistici in Veneto e parallelamente ha insegnato per tre anni come professore a contratto all'Università degli Studi di Udine. Celibe, ha riconosciuto due figli, dichiarando in merito: «Sono contrario alla paternità. Quella del padre non è una categoria a cui ritengo di dover appartenere. Ciò detto sono anche contrario all'aborto. Ci sono donne che hanno voluto figli da me, non io da loro perché non può esserci l'obbligo di diventare padre»

Vittorio Sgarbi